Spedizioni in tutto il mondo - Customer care +39 0171 772014
In Italia Spedizioni gratuite per ordini superiori a 130€
per estero sedizioni gratuite sopra i 170 € di ordine
Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI

Esi No Dol Active Cream Crema Antidolorifica 100 ml -52%

Esi No Dol Active Cream Crema Antidolorifica 100 ml

€ 16,60 € 7,95

Esi No Dol Crema è un prodotto da applicare sulle aree affette da dolori muscolari e articolari per garantire un maggiore benessere dell'organismo grazie alla loro formula naturale. Indicazioni Esi No Dol Crema agisce per contrastare problematiche di varia natura come dolori reumatici, traumi sportivi, torcicollo e lombalgie che possono affligere il corpo soprattutto degli sportivi. La sua formula contiene un mix di sostanze naturali ad azione idratante, emolliente e antiossidante che aiutano a contrastare i fastidi dovuti all'infiammazione. Come funziona Esi No Dol Crema Antidolorifica? La crema Esi No Dol antidolorifico si utilizza per combattere i dolori muscolari e articolari a carico del corpo. La sua formula si applica localmente sulla zona da trattare e agisce: Grazie alla presenza di Glucosamina che agisce positivamente sul benessere delle cartilagini; Tramite il MSM Complex, fonte naturale di zolfo; Grazie alle proprietà antinfiammatorie e antireumatiche dell'Artiglio del Diavolo e dell'Arnica.  Modalità d'uso Applicare sulla zona da trattare massaggiando fino ad assorbimento al mattino e alla sera.  Avvertenze e Controindicazioni Tenere fuori dalla portata dei bambini. Uso esterno. Non ingerire.  Tenere lontano dagli occhi.  Applicare solo su pelle integra e perfettamente detersa e asciutta. Sospendere il trattamento in presenza di fenomeni irritativi e di ipersensibilità.  Ingredienti e Composizione Dimethyl Sulfone, Glucosamine Sulfate, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Pullulan, Butyrospermum Parkii Butter, Tocopheryl Acetate, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Harpagophytum Procumbens Root Extract, Salix Alba Bark Extract, Arnica Montana Flower Extract Eccipienti: Aqua, C12-20 Acid Peg-8 Ester, Caprylic/Capric Triglyceride, Isopropyl Palmitate, Glycerin, Ethylhexyl Palmitate, Cetyl Alcohol, Glyceryl Stearate, Peg-100 Stearate, Petrolatum, Dimethicone, Cyclopentasiloxane, Phenoxyethanol, Propylene Glycol, C12-15 Alkyl Benzoate, Parfum, Ethylhexylglycerin, Stearalkonium Hectorite, Propylene Carbonate, Citric Acid, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate. Formato Tubo da 100 ml

Dettagli Aggiungi al carrello

7,95

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
ASPIRINA DOLORE E INFIAMMAZIONE CON 500 mg DI ACIDOACETILSALICILICO PER DOLORI MUSOLARI E ARTICOLARI 20 COMPRESSE -24%

ASPIRINA DOLORE E INFIAMMAZIONE CON 500 mg DI ACIDOACETILSALICILICO PER DOLORI MUSOLARI E ARTICOLARI 20 COMPRESSE

€ 8,85 € 6,70

Compresse rivestite a base di Acido  Acetilsalicilico. Indicazioni terapeutiche Che cos'è Aspirina Dolore e Infiammazione e a cosa serve Aspirina Dolore e Infiammazione viene utilizzata per il trattamento sintomatico della febbre e/o del dolore da lieve a moderato, come mal di testa, sindrome influenzale, mal di denti, dolori muscolari. Aspirina Dolore e Infiammazione è specificamente riservata agli adulti e ai ragazzi di età non inferiore a 16 anni. Si rivolga al medico o al farmacista per le altre forme di acido acetilsalicilico per pazienti di peso inferiore a 40 kg. Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 3 giorni (per la febbre) o 3 - 4 giorni (per il dolore). Dosaggio e Posologia Come prendere Aspirina Dolore e Infiammazione Prenda sempre questo medicinale esattamente come descritto in questo foglio illustrativo o come il medico o il farmacista le ha detto di fare. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Adulti e ragazzi (sopra i 16 anni): La dose raccomandata singola è di 1 compressa, che se necessario può essere assunta nuovamente dopo che saranno trascorse almeno 4 ore. In caso di febbre o dolore più intensi, il dosaggio è di 2 compresse, che possono essere assunte nuovamente se necessario dopo che saranno trascorse almeno 4 ore. Il dosaggio totale giornaliero non deve superare 6 compresse. Anziani (dai 65 anni in su) La dose raccomandata singola è di 1 compressa, che può essere assunta nuovamente se necessario dopo che saranno trascorse almeno 4 ore. Il dosaggio totale giornaliero non deve superare 4 compresse. Particolari gruppi di pazienti: Pazienti con funzionalità epatica o renale anomala, o problemi circolatori (per es. con insufficienza cardiaca o eventi emorragici maggiori): chieda consiglio al medico o al farmacista. Bambini e ragazzi di età inferiore a 16 anni: non usi il medicinale senza prescrizione. Non assumere questo medicinale per più di 3 giorni (in caso di febbre) o di 3-4 giorni (in caso di dolore) salvo diversa indicazione del medico. Modalità di Somministrazione Solo per uso orale. Assuma le compresse con una adeguata quantità di liquidi. Sovradosaggio Se prende più Aspirina Dolore e Infiammazione di quanto deve: Durante il trattamento, è possibile che lei accusi ronzio alle orecchie, una sensazione di perdita dell'udito, cefalea, vertigini: questi sono i segni tipici di sovradosaggio. Se sospetta un sovradosaggio di questo prodotto, interrompa il trattamento e si rivolga immediatamente al medico. Controindicazioni Cosa deve sapere prima di prendere Aspirina Dolore e Infiammazione Aspirina Dolore E Infiammazione Compresse è controindicato in caso di: se è allergico all'acido acetilsalicilico o altri salicilati o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6); se ha sofferto di asma o reazioni allergiche (ad es. orticaria, angioedema, rinite grave, shock) indotte dalla somministrazione di acido acetilsalicilico o di medicinali correlati (in particolare farmaci antinfiammatori non steroidei); se soffre di ulcera gastrica o intestinale (anche duodenale); se soffre di una condizione emorragica o è a rischio di sanguinamento; se soffre di grave insufficienza epatica, renale o cardiaca; se sta assumendo una terapia con metotrexato in dosi superiori a 20 mg/sett.; se sta assumendo anticoagulanti orali (farmaci per “ fluidificare” il sangue e prevenire la formazione di coaguli); se è dopo il 5° mese di gravidanza (oltre 24 settimane di assenza di mestruazioni); bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni di età. Se ha dei dubbi, si rivolga al medico o al farmacista prima di assumere questo medicinale. Effetti collaterali Come tutti i farmaci, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Frequenze: non note: la frequenza non può essere valutata in base ai dati disponibili. I possibili effetti indesiderati dovuti all'acido acetilsalicilico sono: Questi effetti indesiderati sono tutti molto gravi e lei potrebbe avere urgente bisogno di cure mediche o di essere ricoverato. Informi immediatamente il medico o si rechi presso l'ospedale più vicino se nota uno qualsiasi dei seguenti sintomi: sanguinamento (perdita di sangue dal naso o dalle gengive, macchie rosse sotto la pelle); reazioni allergiche quali eruzione cutanea, attacco d'asma o gonfiore del viso accompagnato da difficoltà a respirare; mal di testa, vertigine, sensazione di perdita dell’udito, tinnito (ronzio nelle orecchie) che sono di solito segni di sovradosaggi; emorragia cerebrale; mal di stomaco; emorragia gastrointestinale. Questi si manifestano più frequentemente quando si assumono dosi elevate; aumento degli enzimi epatici in genere reversibile con l'interruzione del trattamento, alterazione della funzionalita’epatica (particolarmente cellule epatiche); orticaria, reazioni cutanee; sindrome di Reye (alterazione dello stato di coscienza o comportamento anormale, o vomito) in bambini con malattie virali e che assumono acido acetilsalicilico. Gravidanza e allattamento Se è in gravidanza o in allattamento, sospetta di essere in gravidanza o sta pianificando di avere un bambino, chieda consiglio al medico o al farmacista prima di assumere questo o ogni altro medicinale. Gravidanza Nei primi cinque mesi di gravidanza deve consultare il medico prima di prendere questo farmaco o ogni altro prodotto contenente acido acetilsalicilico. Dall’inizio del 6° mese di gravidanza (oltre 24 settimane di assenza di mestruazioni), per nessun motivo deve prendere questo medicinale perchè questo può arrecare grave danno a lei e al suo bambino. Se ha assunto questo medicinale durante la gravidanza, deve immediatamente contattare il medico. Allattamento Questo medicinale può passare nel latte materno. A titolo precauzionale, Aspirina Dolore e Infiammazione non è raccomandato durante l’allattamento. Avvertenze speciali Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Aspirina Dolore e Infiammazione: se sta assumendo altri prodotti contenenti acido acetilsalicilico, per evitare il rischio di sovradosaggio; se si manifesta mal di testa mentre sta assumendo alte dosi di acido acetilsalicilico per un periodo prolungato di tempo, non aumenti il dosaggio ma piuttosto chieda consiglio al medico o al farmacista; se usa antidolorifici regolarmente, in particolare antidolorifici diversi in associazione, questo può comportare una ridotta funzionalità renale.; se ha un deficit di G6PD (Glucosio-6-fosfato deidrogenasi), una malattia ereditaria che colpisce i globuli rossi, perché dosi elevate di acido acetilsalicilico potrebbero portare a emolisi (distruzione dei globuli rossi); se ha una storia pregressa di ulcere gastriche o intestinali, o di emorragie gastriche o intestinali o gastriti; se soffre di insufficienza epatica o renale; se soffre di asma: il verificarsi di un attacco di asma, in alcuni pazienti, può essere collegato ad una reazione allergica ai farmaci antinfiammatori non steroidei o all'acido acetilsalicilico. In questo caso, l'utilizzo di questo medicinale non è raccomandato; in caso di mestruazioni abbondanti; se si verifica emorragia gastrointestinale durante il trattamento (perdita di sangue dalla bocca, sangue nelle feci, colore scuro delle feci): interrompa il trattamento e chiami immediatamente il medico o il pronto soccorso; se sta assumendo anche medicinali che fluidificano il sangue e ne prevengono la coagulazione (anticoagulanti); l’acido acetilsalicilico aumenta il rischio di emorragia anche a basse dosi e anche a diversi giorni dall’assunzione. Informi il suo medico, chirurgo o anestesista o dentista se è previsto un intervento chirurgico, anche di piccola entità; l’acido acetilsalicilico modifica la quantità di acido urico nel sangue. Questo deve essere tenuto in considerazione se si assume un farmaco contro la gotta; si raccomanda di non assumere questo farmaco durante l’allattamento. Bambini Nei bambini affetti da malattie virali e sottoposti a somministrazione di acido acetilsalicilico è stata osservata la sindrome di Reye (una malattia rara ma molto grave associata principalmente a danni neurologici e al fegato). Di conseguenza: in caso di malattia virale come influenza o varicella, la somministrazione di acido acetilsalicilico a un bambino non deve avvenire senza aver prima consultato un medico; se si manifestano segni di vertigini o svenimenti, alterazioni comportamentali o vomito in un bambino che sta assumendo acido acetilsalicilico, avverta immediatamente il medico. Altri medicinali e Aspirina Dolore e Infiammazione Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Nel testo successivo, vengono utilizzate le seguenti definizioni: l’acido acetilsalicilico può essere usato per il trattamento di malattie reumatiche ad alte dosi (chiamate “dosi antiinfiammatorie”) definite come: 1 g o più come dose singola e/o 3 g o più per giorno. L’acido acetilsalicilico può essere utilizzato per il trattamento di dolore e febbre in dosi definite come segue: 500 mg o più come dose singola e/o non più di 3 g per giorno. Non prenda Aspirina Dolore e Infiammazione: se è in trattamento con metotrexato a dosi superiori a 20 mg/settimana. In questo caso, l’acido acetilsalicilico deve essere evitato quando utilizzato ad alte dosi (antiinfiammatorie) o per il trattamento di dolore e febbre; se è in trattamento con anticoagulanti orali e in caso di storia pregressa di ulcera gastroduodenale. In questo caso, l’acido acetilsalicilico deve essere evitato quando utilizzato ad alte dosi (antiinfiammatorie) o per il trattamento di dolore e febbre. Si rivolga al medico o al farmacista prima di assumere acido acetilsalicilico con uno qualsiasi dei seguenti farmaci: anticoagulanti orali, quando l’acido acetilsalicilico è usato per il trattamento di dolore e febbre e non c’è una storia pregressa di ulcere gastro-duodenali; farmaci antiinfiammatori non steroidei quando l’acido acetilsalicilico è utilizzato ad alte dosi (antiinfiammatorie) o per il trattamento del dolore e della febbre; eparine usate a dosi curative, o in soggetti anziani (≥ 65 anni) quando l’acido acetilsalicilico è utilizzato ad alte dosi (antiinfiammatorie) particolarmente per il trattamento di malattie reumatiche o per il trattamento del dolore e della febbre; trombolitici; clopidogrel; ticlopidina; medicinali uricosurici usati per il trattamento della gotta (ad esempio: benzobromarone, probenecid); glucocorticoidi (tranne terapia sostitutiva con idrocortisone) quando l’acido acetilsalicilico è utilizzato ad alte dosi (antiinfiammatorie); pemetrexed, in pazienti con funzionalità renale ridotta da lieve a moderata; anagrelide; medicinali per il trattamento della ritenzione idrica (diuretici); inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina , antagonisti del recettore dell’angiotensina II; metotrexato usato a dosi pari o inferiori 20mg/sett.; trattamenti topici gastrointestinali, antiacidi e carbone attivo; deferasirox; inibitori selettivi del reuptake della serotonina (ad esempio: citalopram, escitalopram, fluoxetina, fluvoxamina, paroxetina, sertralina). Per evitare qualsiasi effetto da interazione fra i medicinali, deve informare il medico o il farmacista di qualsiasi altro medicinale che assume. Aspirina Dolore e Infiammazione con alcool Non prenda Aspirina Dolore e Infiammazione assieme ad alcolici. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari L'acido acetilsalicilico non ha alcuna influenza sulla capacità di guidare veicoli e di utilizzare macchinari. Scadenza e conservazione Come conservare Aspirina Dolore e Infiammazione Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sull’etichetta. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Non conservare a temperatura superiore a 30°C. Non usi questo prodotto se nota visibili segni di deterioramento. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente. Composizione Ogni compressa rivestita contiene: Principi attivi 500 mg di acido acetilsalicilico Eccipienti Silicio biossido colloidale, Sodio carbonato anidro. Rivestimento: Cera di carnauba, Ipromellosa, Zinco stearato.

Dettagli Aggiungi al carrello

6,70

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
MIOTENS CONTRATTURE E DOL*SCH -9%

MIOTENS CONTRATTURE E DOL*SCH

€ 12,40 € 11,30

0,25% SCHIUMA CUTANEACONTENITORE SOTTO PRESSIONE DA 30 ML" La posologia va opportunamente ridotta in caso di comparsa di effetti collaterali. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. Se si verificassero, è necessario interrompere il trattamento ed istituire una terapia idonea. MIOTENS CONTRATTURE E DOLORE contiene glicole propilenico: può causare irritazione cutanea. MIOTENS CONTRATTURE E DOLORE 0.25% schiuma cutanea: conservare al riparo dal calore. Contiene propellente infiammabile. Non esporre a temperature superiori a 50°C. Applicare un quantitativo di schiuma in base alle dimensioni dell’area che deve essere trattata 2–3 volte al giorno. Il trattamento può essere associato alle terapie fisico–riabilitative. Modo di somministrazione : agitare prima dell’uso e premere il dispenser tenendo capovolto il contenitore. Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Paralisi flaccida, ipotonie muscolari. Gravidanza e allattamento (cfr. 4.6). Lombo–sciatalgie (mal di schiena), nevralgie cervico–brachiali (dolore e contrattura a carico di collo, spalla e arti superiori), torcicolli ostinati, sindromi dolorose post–traumatiche e post–operatorie. Polisorbato 80, glicole propilenico, alcool etilico, glicole propilenico dipelargonato, alcool benzilico, sodio fosfato monobasico monoidrato, sodio fosfato dibasico dodecaidrato, lavanda Nerolene, acqua depurata Propellente: miscela di propano–butano (propano/n– butano/iso–butano).100 ml, come soluzione, contengono principio attivo: tiocolchicoside 0.25 g eccipienti: glicole propilenico Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Sono riportati casi di rash ed eritemi cutanei. Si veda, inoltre, il paragrafo 4.4 Non sono noti o sono stati riportati in letteratura casi di sovradosaggio. Benchè negli studi animali non sia stato osservato un effetto teratogeno se non quando tiocolchicoside è stato somministrato a dosi molto superiori a quelle raccomandate nella terapia umana (più di 10 volte la dose terapeutica) a scopo precauzionale l’impiego del prodotto è controindicato in corso di gravidanza. Poiché il farmaco passa nel latte materno, ne è sconsigliato l’impiego durante l’allattamento. Nessuna nota.

Dettagli Aggiungi al carrello

11,30

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
LASONIL ANTIDOLOREGEL120G10%

LASONIL ANTIDOLOREGEL120G10%

€ 13,65

LASONIL ANTIDOLORE 10% GEL Farmaci per uso topico per dolori articolari e muscolari - Antinfiamma tori non steroidei per uso topico. 100 g di gel contengono il principio attivo: ibuprofene sale di lisina 10 g. Eccipienti: sodio para-ossibenzoato di metile, sodio para-ossib enzato di etile. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragr afo 6.1. Isopropanolo, idrossietilcellulosa, sodio para-ossibenzoato di metile, sodio para-ossibenzoato di etile, glicerolo, lavanda essenza, acqua d epurata. Trattamento locale di contusioni, distorsioni, mialgie, strappi muscol ari, torcicollo. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti. Per la possibilita' di sensibilizzazione crociata, il medicinale n on deve essere somministrato ai pazienti nei quali l'acido acetilsalic ilico o altri farmaci antiinfiammatori non steroidei abbiano provocato asma, rinite, orticaria o altre manifestazioni allergiche. Gravidanza allattamento bambini e adolescenti di eta' inferiore a 14 anni. 2-4 applicazioni al giorno sulla parte dolorante. I pazienti anziani d ovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopra indicati. Applicare uno st rato sottile di gel sulla parte da trattare con un leggero massaggio. Usare il medicinale per il periodo piu' breve possibile. Lavarsi accur atamente e in modo prolungato le mani dopo l'applicazione. Nessuna istruzione particolare. E' opportuno evitare l'applicazione di Lasonil Antidolore in corrispon denza di ferite aperte o lesioni della cute. L'uso di Lasonil Antidolo re, come di qualsiasi farmaco inibitore della sintesi delle prostaglan dine e della ciclossigenasi, e' sconsigliato nelle donne che intendano iniziare una gravidanza. La somministrazione di Lasonil Antidolore de ve essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilita' o che s ono sottoposte a indagini sulla fertilita'. L'uso di Lasonil Antidolor e, specie se prolungato, puo' dar luogo a fenomeni locali di sensibili zzazione: alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita' interrompere il trattamento e adottare adeguate misure terapeutiche. Per evitare piu' gravi fenome ni di ipersensibilita' o di fotosensibilizzazione, il paziente non dev e esporsi alla luce solare diretta, compreso il solarium, durante il t rattamento e nelle due settimane successive (vedere paragrafo 4.8). No n usare Lasonil Antidolore insieme ad un altro FANS o, comunque, non u sare piu' di un FANS per volta. Reazioni cutanee severe: sono state se gnalate raramente reazioni cutanee gravi, alcune delle quali fatali, t ra cui dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica in associazione all'uso di FANS (vedere paragrafo 4 .8). I pazienti sembrano essere a piu' alto rischio nelle prime fasi d ella terapia: l'insorgenza della reazione si verifica nella maggior pa rte dei casi entro il primo mese di trattamento. E' stata segnalata pu stolosi esantematica acuta generalizzata (PEAG) in relazione a medicin ali contenenti ibuprofene. Ibuprofene deve essere sospeso alla prima c omparsa di segni e sintomi di reazioni cutanee severe, come eruzione c utanea, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilit a'. Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Lasonil Antidolore : il medicinale contiene sodio para-ossibenzoato di metile e sodio par a-ossibenzoato di etile che possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). L'esiguita' dei dati e le incertezze relative alla loro applicazione a lla situazione clinica non permettono di trarre delle conclusioni defi nitive su possibili interazioni con altri farmaci per l'uso continuati vo di ibuprofene non sono stati riscontrate interazioni clinicamente rilevanti con l'uso occasionale dell'ibuprofene. Si tenga conto, in og ni caso, che Ibuprofene puo' aumentare gli effetti degli anticoagulant i come il warfarin. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi. Patologie della cute e del t essuto sottocutaneo: con alcuni farmaci antiinfiammatori non steroidei derivati dell'acido propionico ad uso locale o transdermico sono stat e segnalate reazioni cutanee con eritema, prurito, irritazione, sensaz ione di calore o bruciore e dermatiti da contatto. Sono stati segnalat i anche alcuni casi di eruzioni bollose di varia gravita', includenti sindrome di Stevens Johnson, e necrolisi tossica epidermica (molto rar amente). Frequenza non nota: pustolosi esantematica acuta generalizzat a (PEAG) (vedere paragrafo 4.4), reazioni di fotosensibilita' (vedere paragrafo 4.4). Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segna lazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autor izzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitora ggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli oper atori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa so spetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http s://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse. L'uso di Lasonil Antidolore e' controindicato in gravidanza e nell'all attamento. L'inibizione della sintesi di prostaglandine puo' interessa re negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultat i di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l'uso di un inibito re della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanz a. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno de ll'1% fino a circa l'1,5%. E' stato ritenuto che il rischio aumenta co n la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazion e di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocar e un aumento della perdita di pre e post impianto e di mortalita' embr ione/fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare e' stato riportato in animali a cui era no stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, dura nte il periodo organo genetico. Durante il terzo trimestre di gravidan za, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporr e il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del do tto arterioso e ipertensione polmonare), disfunzione renale, che puo' progredire in insufficienza renale con oligo-idroamnios la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del t empo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che puo' occorrere an che a dosi molto basse, inibizione delle contrazioni uterini risultant i in ritardo o prolungamento del travaglio.

Dettagli Aggiungi al carrello

13,65

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
ESI NO DOL THERMO CEROTTI -29%

ESI NO DOL THERMO CEROTTI

€ 10,50 € 7,50

Dispositivo Medico CE, classe IIa. I cerotti sfruttando il concetto del calore terapeutico, per alleviare i dolori articolari e le mialgie e ripristinare lo stato normale di benessere dei muscoli. L'innovativa tecnologia consente l'applicazione di calore terapeutico (40° C) costante e controllato, permettendo ai cerotti di mantenere la temperatura corretta per 8 ore. Il dispositivo fornisce calore che entra in profondità nei tessuti muscolari a 2 cm e donano sollievo dal dolore fino a 16 ore. Il calore prolungato, a temperatura costante, aumenta la circolazione del sangue nei tessuti, producendo effetti antidolorifici e rilassando la muscolatura, infatti: aumenta l'apporto di ossigeno ai tessuti danneggiati, aiutando il muscolo a ritornare allo stato di benessere stimola le terminazioni nervose, sensibili alla temperatura, interrompendo la trasmissione del dolore, favorendo così il rilassamento muscolare e riducendo la rigidità delle articolazioni. Modalità d'utilizzo Aprire la busta (solo al momento dell'uso) ed estrarre il cerotto. Rimuovere la pellicola trasparente. Applicare il cerotto sulla parte interessata (su pelle pulita ed asciutta) facendo aderire bene lungo i bordi. Rimuovere dopo circa 8 ore, non riutilizzarlo nell'arco delle 24 ore. Componenti Ferro sodio poliacrilato carbone attivo sodio cloruro sodio tripolifosfato acqua. Formato Astuccio da 3 cerotti in buste singole. Cerotti 13 x 9,5 cm. Cod. 0665

Dettagli Aggiungi al carrello

7,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello