Spedizioni in tutto il mondo - Customer care +39 0171 772014
In Italia Spedizioni gratuite per ordini superiori a 130€
per estero sedizioni gratuite sopra i 170 € di ordine
Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Benvenuti in Farmacia Ortopedia MANA

Siamo con te in un CLICK per servire, direttamente a casa tua, prodotti farmaceutici, Integratori alimentari e per Sportivi, Prodotti per la Cosmesi e per l'Igiene personale tua e di tutta la Famiglia, Prodotti per la Mamma e l'Infanzia e non solo, in MANA trovi anche una linea completa di Ausili ortopedici ed articoli sanitari.

Benvenuta Primavera!
NARIKA La qualità che ti fa bella ad ogni età
I Nostri Elettromedicali
Ausili ed Ortopedia in vetrina
La super Convenienza di questo Mese:
ZZZQUIL NATURA'INTEGRATORE NATURALE PER IL SONNO 30 PASTIGLIE GOMMOSE -31%

ZZZQUIL NATURA'INTEGRATORE NATURALE PER IL SONNO 30 PASTIGLIE GOMMOSE

€ 17,00 € 11,80

ZzzQuil NATURA: pastiglie gommose a base di melatonina con camomilla, valeriana e lavanda. Le nuove pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA contengono melatonina, per favorire il sonno in modo naturale e rapido per un risveglio riposato, senza sonnolenza! Sviluppato con una miscela esclusiva di camomilla, lavanda e valeriana, il nuovo integratore per il sonno ZzzQuil NATURA regala una piacevole esperienza naturale. Una soluzione innovativa che ti cambierà la vita, permettendoti di goderti i benefici del sonno. Informazioni sul prodotto Ingredienti e benefici delle nuove pastiglie gommose ZzzQuil NATURA ZzzQuil NATURA in pastiglie gommose a base di melatonina*: l’integratore naturale per il sonno con melatonina, per addormentarsi in modo naturale e rapido e svegliarsi riposati *La melatonina contribuisce alla diminuzione del tempo necessario per addormentarsi. Ingredienti Melatonina, vitamina B6, estratti di valeriana, camomilla e lavanda. Rimedio naturale a base di melatonina con miscela di camomilla, valeriana e lavanda per addormentarsi in modo naturale e rapido e regolare il ciclo del sonno senza sentire sonnolenza il giorno successivo. Senza farmaci, coloranti artificiali, aromi, glutine e lattosio. Guarda il video Le pastiglie gommose ZzzQuil Natura sono estremamente facili da usare - basta prendere 1 gommosa 30 minuti prima di andare a letto per dormire come natura comanda. Guarda questo breve video qui sotto con le istruzioni. Proprietà e benefici Naturale La nuova pastiglia gommosa di ZzzQuil NATURA contiene melatonina, un ormone naturalmente presente nel corpo che aiuta a regolare il ciclo del sonno agendo sul ritmo circadiano, e grazie al suo mix di camomilla, lavanda e valeriana ti aiuterà ad addormentarti in modo naturale e rapido. Inoltre, il nuovo ZzzQuil NATURA è privo di farmaci e coloranti artificiali, aromi, glutine e lattosio: è l’integratore naturale per il sonno che cercavi e ti aiuterà ad addormentarti in modo naturale e rapido e a svegliarti riposato. Agevola Il Sonno Dagli esperti di ZzzQuil, il marchio di integratori per il sonno numero 1 al mondo*, un prodotto innovativo e naturale che ti aiuterà ad addormentarti e ti permetterà di riprenderti dalla mancanza di sonno, godendo di tutti i benefici di una buona notte di riposo. La nuova pastiglia gommosa di ZzzQuil NATURA contiene 1 mg di melatonina, un ormone che contribuisce alla regolazione del ciclo del sonno, senza indurre torpore e sonnolenza il giorno successivo. La melatonina contribuisce alla diminuzione del tempo necessario per addormentarsi. Piacevole e Dal Gusto Irresistibile Il nuovo integratore per il sonno di ZzzQuil NATURA si presenta sotto forma di pastiglie gommose irresistibili e uniche, dall’aspetto e dalla consistenza estremamente piacevoli. Vivi un’esperienza deliziosa, piacevole e gradevole grazie alle nuove pastiglie di ZzzQuil NATURA: si possono sciogliere in bocca oppure masticare per sprigionare un buonissimo aroma naturale di frutti di bosco. Quando e come assumere le nuove pastiglie gommose a base di melatonina di ZzzQuil NATURA Consigliamo l’assunzione di una pastiglia gommosa del nuovo ZzzQuil NATURA 30 minuti prima di coricarsi, per favorire un addormentamento naturale e un risveglio riposato. I nuovi rimedi naturali ZzzQuil NATURA favoriscono oltre sei ore di sonno. Domande frequenti (FAQ) Come agiscono le nuove pastiglie gommose a base di melatonina di ZzzQuil NATURA? La nuova pastiglia gommosa di ZzzQuil NATURA contiene un mix di camomilla, lavanda e valeriana e 1 mg di melatonina, un ormone naturalmente presente nel corpo, che aiuta a regolare il ciclo del sonno agendo sul ritmo circadiano e contribuendo alla diminuzione del tempo necessario per addormentarsi. Il nuovo integratore per il sonno in pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA è ideale per chi è intollerante al glutine o al lattosio, in quanto è privo di farmaci, coloranti artificiali, aromi, glutine e latticini. Le nuove pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA a base di melatonina sono disponibili in farmacia. Cos’è il nuovo ZzzQuil NATURA in pastiglie gommose? Le nuove pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA a base di melatonina sono un integratore alimentare naturale per il sonno che ti aiuta ad addormentarti in modo naturale e rapido grazie alla melatonina e a un mix di erbe (camomilla, lavanda e valeriana). La melatonina contribuisce alla diminuzione del tempo necessario per addormentarsi. Cos’è la melatonina? La melatonina viene naturalmente prodotta dal corpo. La melatonina è un neurormone secreto dal cervello, nonché un regolatore fondamentale del ritmo circadiano. La secrezione di melatonina avviene naturalmente al buio di notte e indica al corpo di prepararsi fisicamente al sonno. In cosa differiscono le nuove pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA dagli altri prodotti a base di melatonina? La nuova pastiglia gommosa di ZzzQuil NATURA contiene 1 mg di melatonina; è stato dimostrato scientificamente che la melatonina contribuisce alla diminuzione del tempo necessario per addormentarsi, senza indurre torpore o sonnolenza il giorno successivo. In più, le nuove pastiglie gommose di ZzzQuil NATURA a base di melatonina regalano un’esperienza deliziosa e piacevole, grazie all’esclusiva consistenza gommosa che si scioglie in bocca, sprigionando un gradevole aroma di frutti di bosco.

Dettagli Aggiungi al carrello

11,80

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
SOLUZIONE SCHOUM*FL 550G -25%

SOLUZIONE SCHOUM*FL 550G

€ 11,90 € 8,90

SOLUZIONE ORALE FLACONE 550 G La presenza di precipitato fioccoso non indica alterazione del prodotto. Soluzione Schoum e Soluzione Schoum Forte contengono alcool etilico in quantità superiore a 100 mg per dose. Può essere dannoso per gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanza o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Per chi svolge attività sportiva, l’uso di medicinali contenenti alcool etilico può determinare positività ai tests antidoping in rapporto ai limiti di concentrazione alcolemica indicata da alcune federazioni sportive. Soluzione Schoum e Soluzione Schoum Forte contengono fruttosio. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio non devono assumere questo medicinale. Soluzione Schoum e Soluzione Schoum Forte contengono esteri dell’acido p-idrossibenzoico. Possono causare reazioni allergiche, anche ritardate. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Non superare le dosi consigliate. Soluzione Schoum. Adulti: Un bicchierino (g 50) 4-6 volte al giorno. Bambini: Mezzo bicchierino (g 25) 1-2 volte al giorno. La dose va assunta preferibilmente lontano dai pasti. Soluzione Schoum Forte. Adulti: 2 cucchiai da tavola, 4-6 volte al giorno. Bambini: 1 cucchiaio da tavola, 1-2 volte al giorno. La dose va diluita con altrettanta acqua e assunta preferibilmente lontano dai pasti. Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Per la presenza di alcol etilico, Soluzione Schoum e Soluzione Schoum Forte sono controindicate in caso di gravidanza e allattamento e in caso di insufficienza epatica severa. Coadiuvante negli stati spastici e dolorosi delle vie biliari e delle vie urinarie. Miscela di esteri dell’acido p-idrossibenzoico, alcool etilico, fruttosio, isoamile acetato, menta essenza solubile, E 104, sodio deidroacetato, acqua depurata. 100 g di soluzione contengono: Sol.Schoum Sol Schoum Forte Principi attivi: Fumaria estratto idroalcolico (titolo in protopina non meno di 0,02%) 0,0104 g 0,0229 g Ononide estratto idroalcolico (titolo in formononetina non meno di 0,005%) 0,0120 g 0,0264 g Piscidia estratto idroalcolico (titolo in jamaicina non meno di 0,005%) 0,0016 g 0,0035 g Glicerolo 10,70 g 23,540 g Eccipienti con effetti noti: miscela di esteri dell’acido p-idrossibenzoico, alcool etilico, fruttosio. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Non noti. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Non sono note sindromi da sovradosaggio. In caso di ingestione accidentale di dosi massicce di farmaco, istituire le idonee misure sintomatiche. Soluzione Schoum e Soluzione Schoum Forte contengono alcool etilico in quantità superiore a 100 mg per dose; la loro somministrazione è pertanto controindicata in caso di gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.3). Per la presenza di alcool etilico, si sconsiglia la contemporanea assunzione di bevande alcoliche.

Dettagli Aggiungi al carrello

8,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
HIPP BIO 1 LATTE LATTANTI IN POLVERE 600G -32%

HIPP BIO 1 LATTE LATTANTI IN POLVERE 600G

€ 23,50 € 15,90

Hipp Biologico Latte 1 in Polvere 600gr. HiPP Latte Bio 1 in polvere è il latte per lattanti studiato appositamente per l’alimentazione del lattante dalla nascita, come alimento unico sin dalla nascita o in aggiunta al latte materno quando questo non è sufficiente. La sua speciale formula si compone di ingredienti biologici rigorosamente controllati, acidi grassi polinsaturi a catena lunga Omega 3 & 6 (LCP), con solo lattosio, lo zucchero naturale del latte. Hipp è rinomata per utilizzare soltanto ingredienti biologici, sottoposti a rigidi controlli di qualità per garantire a te e al tuo bambino la massima sicurezza. Ingredienti Latte scremato*, siero di latte in polvere*, oli vegetali* (olio di palma*, olio di colza*, olio di semi di girasole*), lattosio*, miscela di oli LCP1 (olio di pesce, olio vegetale da M. alpina), carbonato di calcio, cloruro di potassio, L-tirosina, vitamina C, L-fenilalanina, solfato di zinco, L-triptofano, solfato di ferro, stabilizzante: acido lattico, inositolo, niacina, acido pantotenico, complesso rame-lisina, vitamina E, tiamina, vitamina A, vitamina K, vitamina B6, iodato di potassio, acido folico, solfato di manganese, riboflavina, selenato di sodio, vitamina D, biotina, vitamina B12. *da agricoltura biologica. 1LCP = acidi grassi polinsaturi a catena lunga

Dettagli Aggiungi al carrello

15,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
PROMOZIONE LETTO ORTOPEDICO ELETTRICO PER ANZIANI E DISABILI REBECCA + MATERASSO ANTIDECUBITO IN POLIURETANO ESPANSO POLYPLOT 1 (WIMED) -37%

PROMOZIONE LETTO ORTOPEDICO ELETTRICO PER ANZIANI E DISABILI REBECCA + MATERASSO ANTIDECUBITO IN POLIURETANO ESPANSO POLYPLOT 1 (WIMED)

€ 2150,00 € 1350,00

Il letto elettrico Rebecca è il più ricercato dei letti Wimed: con il suo design arrotondato, infatti, si adatta perfettamente a tutti i tipi di ambiente, soprattutto in caso di uso domiciliare. Struttura e rete a doghe sono entrambe realizzate in legno. La dotazione standard prevede la presenza di sponde laterali di contenimento, blocchi ferma materasso integrati nella rete e quattro ruote piroettanti dotate di freno di stazionamento. Dal telecomando è possibile controllare tutte le regolazioni previste: inclinazione dello schienale, inclinazione della zona cosce/piedi e altezza del piano rete da terra, che, azionando i due attuatori indipendentemente, rende possibile il posizionamento Trendelenburg e Anti-Trendelenburg. Per garantire la sicurezza dell’utilizzatore, il telecomando può essere azionato solo previa attivazione del dispositivo Nurse Lock, tramite apposita chiavetta, da parte del caregiver. Il letto viene fornito di serie comprensivo di un triangolo solleva malati conforme alla normativa EN 60601-1. CARATTERISTICHE TECNICHE LETTO - SCHEDA TECNICA Larghezza rete: 90 cm Larghezza tot: 104 cm Lunghezza rete: 195 cm Lunghezza tot: 210 cm Altezza da terra: 25-70 cm  Portata: 135 kg Carico massimo di sicuro utilizzo: 180 kg ASTA SOLLEVAMALATI INCLUSA NEL PREZZO! Materasso antidecubito a sezione unica e bordi laterali di sostegno particolarmente utili perchè consentono la frequente movimentazione del paziente e una perfetta stabilità del materasso sul letto. Lo speciale disegno della superficie, a scanalature, permette una migliore aerazione e la movimentazione del paziente, mantenendo la temperatura corporea costante. Prodotto in poliuretano espanso ad alta resilienza e alta densità (40 Kg/m3). Resistente nel tempo. Perfettamente articolabile con le movimentazioni dei letti; ottimizzazione del microclima con ampi canali di areazione. Facile e sicuro ingresso/uscita paziente, con stabilizzatori laterali. Angoli arrotondati, utili per alloggiamenti. Indicato per pazienti a basso rischio di sviluppo di piaghe da decubito. Telo Polyfilm® in poliureatano ipoallergenico, traspirante, resistente agli strappi e all’usura (raggi UV, urina), con angoli elastici. CARATTERISTICHE TECNICHE MATERASSO - SCHEDA TECNICA Dimensioni 90x200x14 cm Portata terapeutica 130 kg

Dettagli Aggiungi al carrello

1350,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
MOMENT*12CPR RIV 200MG -22%

MOMENT*12CPR RIV 200MG

€ 6,30 € 4,90

200 MG COMPRESSE RIVESTITE12 COMPRESSE" • In pazienti asmatici il prodotto deve essere utilizzato con cautela, dopo aver consultato il medico. • L’uso di Moment, come di qualsiasi farmaco inibitore della sintesi delle prostaglandine e della cicloossigenasi è sconsigliato nelle donne che intendano iniziare una gravidanza. • La somministrazione di Moment dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilità o che sono sottoposte a indagini sulla fertilità. • L’uso di Moment deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX–2. • Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l’uso della più bassa dose efficace per la più breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi (vedere i paragrafi sottostanti sui rischi gastrointestinali e cardiovascolari). • Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari: studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l’uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, può essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (p.es. infarto del miocardio o ictus). In generale, gli studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ibuprofene (per es. ≤ 1200 mg/die) siano associate ad un aumento del rischio di infarto del miocardio. • Negli adolescenti disidratati esiste il rischio di alterazione della funzionalità renale • Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali (vedi sezione 4.2). • Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. • Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione (vedi sezione 4.3), il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione è più alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la più bassa dose disponibile. L’uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali (vedi sotto e sezione 4.5).• Pazienti con storia di tossicità gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. • Controllare attentamente i pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l’aspirina (vedi sezione 4.5). • Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Moment il trattamento deve essere sospeso. • I FANS devono essere somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiché tali condizioni possono essere esacerbate (vedi sezione 4.8). • Cautela è richiesta prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiché in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. • Gravi reazioni cutanee alcune delle quali fatali, includenti dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens–Johnson e necrolisi tossica epidermica, sono state riportate molto raramente in associazione con l’uso dei FANS (vedi sezione 4.8). Nelle prime fasi della terapia i pazienti sembrano essere a più alto rischio: l’insorgenza della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo mese di trattamento. Moment deve essere interrotto alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilità. • Moment contiene: – saccarosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari d’intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio–galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Questo medicinale non richiede alcuna temperatura particolare di conservazione. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1–2 compresse, 2–3 volte al giorno. Non superare la dose di 6 compresse al giorno. Nel caso l’uso del medicinale sia necessario per più di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia, deve essere consultato il medico. Non superare le dosi consigliate; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. Assumere il prodotto a stomaco pieno. • Non somministrare al di sotto dei 12 anni • Gravidanza e allattamento. • Ipersensibilità al principio attivo, ad altri antireumatici (acido acetilsalicilico, ecc.) o ad uno qualsiasi degli eccipienti. • Ulcera gastroduodenale attiva o grave o altre gastropatie. • Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). • Insufficienza epatica o renale grave. • Severa insufficienza cardiaca. Dolori di varia origine e natura (mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori osteo–articolari e muscolari, dolori mestruali). Coadiuvante nel trattamento sintomatico degli stati febbrili e influenzali. Amido di mais, sodio carbossimetilamido sodico, povidone, silice colloidale anidra, talco, idrossipropilcellulosa, gomma arabica, saccarosio, Macrogol 6000, magnesio carbonato leggero, titanio diossido.Ogni compressa rivestita contiene: Principio attivo: ibuprofene 200 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere sezione 6.1. Effetti cutanei Talvolta si possono verificare eruzioni cutanee su base allergica (eritemi, prurito, orticaria). Reazioni bollose includenti Sindrome di Stevens–Johnson e necrolisi tossica epidermica (molto raramente). Effetti gastrointestinali Gli eventi avversi più comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Possono verificarsi ulcere peptiche, perforazione o emorragia gastrointestinale, a volte fatale, in particolare negli anziani (vedi sezione 4.4). Dopo somministrazione di Moment sono stati riportati: senso di peso allo stomaco, nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, dispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatiti ulcerative, esacerbazione di colite e morbo di Crohn (vedi sezione 4.4). Meno frequentemente sono state osservate gastriti. Effetti cardiovascolari In associazione al trattamento con i FANS sono stati riportati edema, ipertensione e insufficienza cardiaca. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l’uso di ibuprofene (specialmente ad alti dosaggi 2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, può essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (p. es. infarto del miocardio o ictus) (vedi Sezione 4.4). Tali fenomeni regrediscono rapidamente con la sospensione del trattamento. In caso di sovradosaggio è indicata la lavanda gastrica, correzione degli elettroliti ematici. Non esiste un antidoto specifico per ibuprofene. Gravidanza L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell’1% fino a circa l’1,5%. È stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post–impianto e di mortalità embrione–fetale. Inoltre, un aumento d’incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre: il feto a: – tossicità cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); – disfunzione renale, che può progredire in insufficienza renale con oligo–idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: – possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse; – inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. • Sono da tenere presenti eventuali interazioni con gli anticoagulanti di tipo cumarinico: i pazienti sottoposti a trattamento con tali farmaci debbono consultare il medico prima di assumere il prodotto. È inoltre consigliabile ricorrere al consiglio del medico in caso di qualunque concomitante terapia prima della somministrazione del prodotto. • Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale (vedi sezione 4.4). • Anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin (vedi sezione 4.4). • Agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale (vedi sezione 4.4). • Diuretici, ACE inibitori e Antagonisti dell’angiotensina II: i FANS possono ridurre l’effetto dei diuretici e di altri farmaci antiipertensivi. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione renale compromessa) la co–somministrazione di un ACE inibitore o di un antagonista dell’angiotensina II e di agenti che inibiscono il sistema della ciclo–ossigenasi può portare a un ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insufficienza renale acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni devono essere considerate in pazienti che assumono Moment in concomitanza con ACE inibitori o antagonisti dell’angiotensina II. Quindi, la combinazione deve essere somministrata con cautela, specialmente nei pazienti anziani. • I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere preso in considerazione il monitoraggio della funzione renale dopo l’inizio della terapia concomitante. • Dati sperimentali indicano che l’ibuprofene può inibire gli effetti dell’acido acetilsalicilico a basse dosi sull’aggregazione piastrinica quando i farmaci sono somministrati in concomitanza. Tuttavia, l’esiguità dei dati e le incertezze relative alla loro applicazione alla situazione clinica non permettono di trarre delle conclusioni definitive per l’uso continuativo di ibuprofene; sembra che non vi siano effetti clinicamente rilevanti dall’uso occasionale dell’ibuprofene (vedi sezione 5.1).

Dettagli Aggiungi al carrello

4,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
MOMENT*36 COMPRESSE RIVESTITE 200MG -39%

MOMENT*36 COMPRESSE RIVESTITE 200MG

€ 14,60 € 8,90

"200 MG COMPRESSE RIVESTITE"36 COMPRESSE" • In pazienti asmatici il prodotto deve essere utilizzato con cautela, dopo aver consultato il medico. • L’uso di Moment, come di qualsiasi farmaco inibitore della sintesi delle prostaglandine e della cicloossigenasi è sconsigliato nelle donne che intendano iniziare una gravidanza. • La somministrazione di Moment dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilità o che sono sottoposte a indagini sulla fertilità. • L’uso di Moment deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX–2. • Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l’uso della più bassa dose efficace per la più breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi (vedere i paragrafi sottostanti sui rischi gastrointestinali e cardiovascolari). • Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari: studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l’uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, può essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (p.es. infarto del miocardio o ictus). In generale, gli studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ibuprofene (per es. ≤ 1200 mg/die) siano associate ad un aumento del rischio di infarto del miocardio. • Negli adolescenti disidratati esiste il rischio di alterazione della funzionalità renale • Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali (vedi sezione 4.2). • Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. • Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione (vedi sezione 4.3), il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione è più alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la più bassa dose disponibile. L’uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali (vedi sotto e sezione 4.5).• Pazienti con storia di tossicità gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. • Controllare attentamente i pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l’aspirina (vedi sezione 4.5). • Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Moment il trattamento deve essere sospeso. • I FANS devono essere somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiché tali condizioni possono essere esacerbate (vedi sezione 4.8). • Cautela è richiesta prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiché in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. • Gravi reazioni cutanee alcune delle quali fatali, includenti dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens–Johnson e necrolisi tossica epidermica, sono state riportate molto raramente in associazione con l’uso dei FANS (vedi sezione 4.8). Nelle prime fasi della terapia i pazienti sembrano essere a più alto rischio: l’insorgenza della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo mese di trattamento. Moment deve essere interrotto alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilità. • Moment contiene: – saccarosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari d’intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio–galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Questo medicinale non richiede alcuna temperatura particolare di conservazione. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1–2 compresse, 2–3 volte al giorno. Non superare la dose di 6 compresse al giorno. Nel caso l’uso del medicinale sia necessario per più di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia, deve essere consultato il medico. Non superare le dosi consigliate; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. Assumere il prodotto a stomaco pieno. • Non somministrare al di sotto dei 12 anni • Gravidanza e allattamento. • Ipersensibilità al principio attivo, ad altri antireumatici (acido acetilsalicilico, ecc.) o ad uno qualsiasi degli eccipienti. • Ulcera gastroduodenale attiva o grave o altre gastropatie. • Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). • Insufficienza epatica o renale grave. • Severa insufficienza cardiaca. Dolori di varia origine e natura (mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori osteo–articolari e muscolari, dolori mestruali). Coadiuvante nel trattamento sintomatico degli stati febbrili e influenzali. Amido di mais, sodio carbossimetilamido sodico, povidone, silice colloidale anidra, talco, idrossipropilcellulosa, gomma arabica, saccarosio, Macrogol 6000, magnesio carbonato leggero, titanio diossido.Ogni compressa rivestita contiene: Principio attivo: ibuprofene 200 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere sezione 6.1. Effetti cutanei Talvolta si possono verificare eruzioni cutanee su base allergica (eritemi, prurito, orticaria). Reazioni bollose includenti Sindrome di Stevens–Johnson e necrolisi tossica epidermica (molto raramente). Effetti gastrointestinali Gli eventi avversi più comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Possono verificarsi ulcere peptiche, perforazione o emorragia gastrointestinale, a volte fatale, in particolare negli anziani (vedi sezione 4.4). Dopo somministrazione di Moment sono stati riportati: senso di peso allo stomaco, nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, dispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatiti ulcerative, esacerbazione di colite e morbo di Crohn (vedi sezione 4.4). Meno frequentemente sono state osservate gastriti. Effetti cardiovascolari In associazione al trattamento con i FANS sono stati riportati edema, ipertensione e insufficienza cardiaca. Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l’uso di ibuprofene (specialmente ad alti dosaggi 2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, può essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (p. es. infarto del miocardio o ictus) (vedi Sezione 4.4). Tali fenomeni regrediscono rapidamente con la sospensione del trattamento. In caso di sovradosaggio è indicata la lavanda gastrica, correzione degli elettroliti ematici. Non esiste un antidoto specifico per ibuprofene. Gravidanza L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell’1% fino a circa l’1,5%. È stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita di pre e post–impianto e di mortalità embrione–fetale. Inoltre, un aumento d’incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, è stato riportato in animali a cui erano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre: il feto a: – tossicità cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); – disfunzione renale, che può progredire in insufficienza renale con oligo–idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: – possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, ed effetto antiaggregante che può occorrere anche a dosi molto basse; – inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. • Sono da tenere presenti eventuali interazioni con gli anticoagulanti di tipo cumarinico: i pazienti sottoposti a trattamento con tali farmaci debbono consultare il medico prima di assumere il prodotto. È inoltre consigliabile ricorrere al consiglio del medico in caso di qualunque concomitante terapia prima della somministrazione del prodotto. • Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale (vedi sezione 4.4). • Anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin (vedi sezione 4.4). • Agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del rischio di emorragia gastrointestinale (vedi sezione 4.4). • Diuretici, ACE inibitori e Antagonisti dell’angiotensina II: i FANS possono ridurre l’effetto dei diuretici e di altri farmaci antiipertensivi. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione renale compromessa) la co–somministrazione di un ACE inibitore o di un antagonista dell’angiotensina II e di agenti che inibiscono il sistema della ciclo–ossigenasi può portare a un ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insufficienza renale acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni devono essere considerate in pazienti che assumono Moment in concomitanza con ACE inibitori o antagonisti dell’angiotensina II. Quindi, la combinazione deve essere somministrata con cautela, specialmente nei pazienti anziani. • I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere preso in considerazione il monitoraggio della funzione renale dopo l’inizio della terapia concomitante. • Dati sperimentali indicano che l’ibuprofene può inibire gli effetti dell’acido acetilsalicilico a basse dosi sull’aggregazione piastrinica quando i farmaci sono somministrati in concomitanza. Tuttavia, l’esiguità dei dati e le incertezze relative alla loro applicazione alla situazione clinica non permettono di trarre delle conclusioni definitive per l’uso continuativo di ibuprofene; sembra che non vi siano effetti clinicamente rilevanti dall’uso occasionale dell’ibuprofene (vedi sezione 5.1).

Dettagli Aggiungi al carrello

8,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Speciali promo per i nostri Amici a 4 zampe

Brands Farmacia

In nostri Brand

Brands Ortopedia

In nostri Brand

Hai bisogno di un Consiglio o vuoi chiedere una Informazione?

Compila con i tuoi Dati il FORM qui a fianco, sarai ricontattato da uno dei nostri Dottori.